Warning: Parameter 3 to jreviews_content15() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.suimonti.it/home/libraries/joomla/event/dispatcher.php on line 136
Sassongher (Monte)
Scritto da Marco   
Escursione molto facile e bellissimo gratificante panorama a 360°.

Dal paesino di Colfosco in Badia (BZ) incamminarsi sulla strada dietro la chiesetta da cartolina (vedi foto piccola qua a fianco) e seguire la strada fino a quando l'asfalto termina ed inizia una comoda e larga carrozzabile che porta fino al Rifugio Edelweiss (se c'è qualcuno pigro d'estate fanno anche servizio taxi dal paese fino al rifugio con risparmio di 20-30 minuti). Il sentiero è comodo e bello e fino a dietro il rifugio segue i prati delle piste da sci.

Dietro la stazione a monte della seggiovia inizia il bel sentiero che risale un pendio detritico erboso fino al congiungersi con il sentiero proveniente dal Col Pradat; da qui girare a sinistra e proseguire fino oltre ad un bel tabernacolo antico. Si raggiunge così la deviazione che prenderemo sulla destra sui sentieri 5-7 (50 minuti dalla partenza - senza taxi!).

Il sentiero sale ripido sul pendio detritico della montagna senza alcun tipo di difficoltà ed in un ambiente meraviglioso con la costante vista del gruppo del sella.

Raggiunta la forcella Sassongher, si devia a destra sull'erto sentierino che risale ammassi detritici scoscesi ed alcuni gradini rocciosi che si superano con l'aiuto della corda metallica (10-15 metri facilissimi). Alcuni tornantini ci portano sull'altipiano della vetta fino alla croce. Panorama bellissimo! (2 ore dalla partenza).

La discesa, fino alla forcella Sassongher, avviene sul medesimo sentiero dell'andata (non ce n'è altri!). Giunti alla forcella prendere a destra il sentiero nr. 5 (non 7) diretto al rifugio Gardenacia. Il percorso è molto bello e si svolge, in leggera discesa, tagliando in senso orizzontale le pareti del Para Dai Giai nel gruppo del Gardenacia, solamente l'ultimo tratto è in leggera salita per poi nuovamente scendere per prati e bosco di larici fino al Rifugio (ore 1,30 dalla cima del Sassongher).

Da qui prendere il sentiero nr. 11 che, dapprima in una stretta gola, poi per meraviglioso bosco ci porta fino alla chiesa parrocchiale di La Villa.

Si scende poi fino alla strada principale nel centro del paese, dove si prende uno dei frequentissimi pullman di linea per ritornare al punto di partenza (1 ora dal rifugio).